Parasite Planet di Stanley G. Weinbaum con Black Dog Edizioni

Scopri con noi la nuova uscita pulp tra horror fantascienza di Black Dog Edizioni che inaugura la collana Creepy.




Parasite Planet di Stanley G. Weinbaum

Parasite Planet di Stanley G Weinbaum è la prima uscita horror pulp di fantascienza della nuova collana Creepy di Black Dog Edizioni. Il volume è disponibile esclusivamente in formato cartaceo

Black Dog Edizioni ha lanciato la nuova collana Creepy. La serie sarà dedicata completamente alla letteratura pulp americana. All’interno della collana sarà possibile scoprire e riscoprire i migliori autori di storie horror, gotiche, di fantascienza e del mistero di oltre oceano.

La collana esordirà con Parasite Planet, un volume composto da sue racconti lunghi di Stanley G. Weinbaum dal titolo Il pianeta dei parassiti (dal quale la piccola antologia prende il nome) e I mangiatori di loto. Le storie sono state tradotte da Filippo Genta. A impreziosito i volume troviamo un saggio a firma di Enzo DiBi; oltre a dei bei disegni di Enrico Rambaldi. La copertina è opera di Serèn Rouge.

Il volume è disponibile esclusivamente in formato cartaceo al costo di 13,30€ per 126 pagine.

PARASITE PLANET DI STANLEY G. WEINBAUM: LA SINOSSI

La dura vita di frontiera si snoda tra mille insidie: indigeni pericolosi, predatori letali, condizioni climatiche ostili… Questi sono i pericoli con cui si è dovuto confrontare ogni pioniere che si rispetti. Insidie che i due protagonisti, Pat Burlingame e Ham Hammond conoscono bene. Le loro avventure, però sono diverse da quelle dei “colleghi”, poiché la frontiera dei nostri due eroi non è quella del selvaggio west o dell’Africa nera, ma quella del pianeta Venere.
Parasite planet presenta il “ciclo di Venere” di Stanley G Weinbaum. Geniale autore di fantascienza, molto amato da H. P. Lovecraft, che è riuscito a ridefinire in un solo anno di attività i canoni di un genere.
Con questo volume nasce la nuova collana Creepy che presenta al pubblico italiano il meglio della grande narrativa weird e pulp americana dei primi decenni del ‘900.

L’AUTORE

Stanley G. Weinbaum è stato un autore americano di fantascienza di inizio ‘900 nato a Louisville. A causa di un cancro ai polmoni morì all’età di appena 33 anni e poté dedicarsi alla scrittura solo per 18 mesi. In questo breve arco di tempo, però, è stato in gradi di riscrivere i confini del genere fantascientifico. Il suo primo e più famoso racconto di fantascienza, Un’odissea marziana, pubblicato nel 1934. Tra le altre sue opere segnaliamo i romanzi The New Adam, The Mad Brain o The Dark Other; il racconto La valle dei sogni; la Serie di “Ham” Hammond e Patricia Burlingame: Il pianeta dei parassiti, I mangiatori di loto, Il pianeta del dubbio.



guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments