X – A Sexy Horror Story di Ti West, recensione

Un film che rasenta la perfezione, un horror che non ci stancheremmo mai di vedere.




X A Sexy Horror Story recensione

X – A Sexy Horror Story recensione del nuovo film horror di Ti West distribuito in Italia da Midnight Factory.

Nei giorni scorsi vi avevamo parlato del nuovo film horror in uscita nelle sale cinematografiche italiane distribuito da Midnight Factory. Stiamo parlando della pellicola slasher X – A Sexy Horror Story. Il film è diretto da Ti West.

Siamo sicuri che a breve la pellicola uscirà anche in versione home video e per chi non è riuscito e non riuscirà a vederselo al cinema consigliamo di recuperarlo in qualche modo.

Ricordiamo che X è vietato ai minori di 18 anni.

LA TRAMA

Nel 1979, una troupe di ragazzi ambiziosi e affamati di successo decide di girare un film per adulti nelle zone rurali del Texas, ma l’anziana coppia che la ospita, in una fattoria isolata e indisturbata, comincia a nutrire un interesse lascivo per i giovani attori. Durante la notte, questo interesse morboso esploderà in tutta la sua violenza e terrore.

X A SEXY HORROR STORY – RECENSIONE

Questa prima parte di calda estate la ricorderemo non solo per le temperature record e per la prima dopo due anni senza limitazioni di nessun tipo, ma anche per un film horror. Stiamo parlando della pellicola X – A Sexy Horror Story uscita nelle sale cinematografiche italiane lo scorso 14 luglio diretta dal Ti West.

Il regista statunitense si conferma con questo film come uno dei migliori della sua generazione e non solo per quanto riguarda il genere horror. La pellicola è un horror, ma anche tanto altro. È un’ode alla cinematografia indipendente, un cantico per gli amanti dei film sexy anni ’70-’80, un ammiccamento a tutti gli amanti dell’horror classico, quello vero, artigiano. Artigiano, dicevamo, sì seppur tutto fatto con tecnologia moderna, ma rimane un sottofondo di malinconia e classicismo che regala una nota di colore, una marcia in più alla pellicola, ma senza risultare noioso e pomposo. Senza essere un film fine a se stesso che può piacere solo a una cerchia di pochi appassionati, ma riesce a diventare mainstream senza “imbastardirsi”.

X A SEXY HORROR STORY – RECENSIONE: UN HORROR CHE È ANCHE TANTO ALTRO

Come abbiamo scritto in precedenza la pellicola tocca non solo dettami dell’horror classico, ma anche molti aspetti sociali che non vanno sottovalutati. Dalla difficoltà della vita dell’America rurale, arretrata e falsamente bigotta, passando per i fanatismo religiosi, ma ancora di più la paura di invecchiare e i traumi lasciati dalle guerre. Ma c’è tanto altro che vi incitiamo a scoprirlo minuto dopo minuto, scena dopo scena.

X è un film che fa riflettere e che, siamo sicuri, pacerà a molti di voi come è piaciuto a noi. Fatichiamo a trovare punti negativi in una pellicola che fa della perfezione la sua carta vincente, una perfezione non maniacale e per nulla scontata. Una perfezione naturale che nasce dalla bravura del regista e viene proseguita dal cast sul set.

Voto della redazione: 3.5/5

Voto utenti

Media voti 3 / 5. Voti totali: 1

Ancora nessun voto



guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments