Recensioni – “Runner” di Patrick Lee




“Runner” di Patrick Lee è il nuovo thriller edito da Sperling & Kupfer recensito oggi da LetteraturaHorror.itLeggi trama e note sull’autore
Sam Dryden è un ex agente speciale che a causa della sua insonnia la sera esce di casa a correre. Una sera come le altre trova una bambina (Rachel) che scappa da un gruppo di malviventi armati fino ai denti. Il suo istinto di agente speciale si risveglia e la porta in salvo.
Rachel non ricorda nulla più lontano di due mesi prima, ma non si sa come riesce a leggere nel pensiero. Inizia una corsa frenetica per scoprire la verità, loro due contro avversari tecnologicamente all’avanguardia che riescono a capire le loro mosse e ad anticiparle.
Inoltre man mano i ricordi di Rachel riaffiorano svelando un segreto di enorme valore. Pian piano nel corso della narrazione tutti i pezzi vanno al loro posto.

Lo stile narrative è molto bello, veloce e serrato fin dalle prime pagine. La trama è carina, a tratti banale e già sentita, soprattutto a volte inverosimile (salvataggi miracolosi e altre peripezie), ma nel complesso è un buon libro che merita di essere letto. Non propriamente un giallo, ne mantiene solo alcune caratteristiche come la suspence e l’elemento sorpresa. Per la maggior parte è però un libro avventuroso, dove la fuga e la corsa (runner è appunto il titolo) occupano lo spazio più ampio.
Molto bello il finale, originale e non scontato.


Sara De Angelis



guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments