Recensioni – “Bestie da soma” di Alfredo Mogavero




“Bestie da soma” di Alfredo Mogavero è la crime story Nero Press Edizioni recensita quest’oggi da LetteraturaHorror.it. Leggi trama e note sull’autore
Oggi LetteraturaHorror.it ha il piacere di segnalarvi e recensirvi questo interessantissimo romanzo pubblicato in ebook dall’etichetta editoriale dell’Associazione Culturale Nero Cafè, la Nero Press Edizioni che ci ha da sempre abituato a titoli di qualità nei generi horror, thriller, noir e crime story.
Proprio a questo ultimo genere può ascriversi il romanzo di Alfredo Mogavero, Bestie da soma.

Bestie da soma è molto bello e ben scritto dall’autore che nel costrutto della storia sembra trarre ispirazione dai film di Guy Ritchie (Lock & Stock o Snatch) o dal romanzo Trainspotting di Irvin Welsh (e dal successivo film di Danny Boyle) con protagonisti veri e propri antieroi disperati dalla vita che cercano di risollevare le proprie sorti con “idee geniali” e, ovviamente, poco ortodosse e illegali.
Interessante la presentazione e caratterizzazione dei personaggi che lungo tutto l’arco narrativo evolvono, si modificano, traggono maggior vitalità.
In Bestie da soma non mancano riferimenti alla realtà e al vissuto dell’autore, ma il tutto viene mescolato con una buona dose di criminalità a matrice camorristica e umorismo nero con forti scene che a volte diventano quasi oniriche e immaginifiche.
Alfredo Mogavero si mantiene sempre in bilico tra ciò che è reale e ciò che non lo è in un trip fatto di droga, guai e difficoltà della vita.
Noi lo consigliamo perché Bestie da soma è un libro divertente e con ottimi spunti da seguire. Bestie da soma potrebbe diventare un film e non sfigurare affatto.
Simpatico il finale, forse poco realistico, ma è proprio qui il bello. Unico neo che abbiamo ravvisato nella scrittura dell’autore l’inserimento di frasi e modi di parlare e di fare da parte dei protagonisti un po’ troppo tipicamente made in USA in una vicenda che, in realtà, racconta bene uno spaccato meridionale italiano.
Nota per l’editore, ritoccare leggermente l’editing qualche refuso di troppo.



guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments