Racconto vincitore di Z di Zombi 2021 – Speciale La Domenica Horror

Speciale di Pasqua della rubrica La Domenica Horror con il racconto vincitore del contest Z di Zombie 2021




Racconto vincitore di Z di Zombie 2021 - Colui tra noi di Angelo Marenzana

Racconto vincitore di Z di Zombie 2021: “Colui tra noi” di Angelo Marenzana. Scaricalo in pdf

La redazione di LetteraturaHorror.it ha scelto il racconto horror tra gli oltre 228 pervenuti in redazione. Z di Zombie 2021 è stato uno dei contest letterario più seguito di sempre nei nostri 8 anni di storia. Un record e un piacere incredibile che ci spinge a continuare su questa strada, sperando di vedervi sempre più numerosi, sempre più attivi e presenti.

Come sempre è possibile leggere un’anteprima del racconto e, poi, scaricarlo in formato pdf a titolo totalmente gratuito.

Colui tra noi di Angelo Marenzana è inserito all’interno della raccolta di racconti Z di Zombie 2021 comprendente i migliori 128 racconti presentati al contest. Inoltre sarà possibile leggere anche 3 bonus track: 1 fumetto a firma di Enrico Teodorani e Sinis e 2 poesie di Sebastiano Diciassette. Tutto rigorosamente a tema zombie.

Cover del racconto è a firma del bravissimo Roberto Ferrarese che si è aggiudicata il contest delle votazioni sulla nostra pagina Facebook. Complimenti a lui e a tutti i partecipanti.

Che altro dire? Buona Pasqua!

 

RACCONTO VINCITORE DI Z DI ZOMBIE 2021:

COLUI TRA NOI DI ANGELO MARENZANA

 

Oblast’ di Kirov, Urali settentrionali, anno 280 D.C.

Il vecchio Raja non fece in tempo a sollevare le mani nel gesto di benedire la Kinzhal, la Spada Corta del Comando, quando un’invisibile presenza sembrò impossessarsi della casa comune, proprio nel momento della cerimonia di consegna al giovane Askhezar del sacro simbolo della Maksima Organ Vlasti del villaggio di Kirov. Tutti i presenti intuirono un ronzio, un suono acuto e affilato che cresceva di intensità e procurava un velo di freddo sulla pelle di ognuno di loro. E nessuno avrebbe potuto presagire le conseguenze di quell’inatteso sentore collettivo. Nessuno ebbe il tempo di reagire, di brandire una spada o anche solo di pensare che non sarebbe sopravvissuto alla notte.

Nell’aria si diffuse l’eco di un ringhio sordo. Come un segnale ultimo, convenuto da più parti, più che il verso di diversi animali. Dall’alto sopraggiunse il finimondo. I dardi piovevano come partoriti dalle tenebre del bosco. Fu un’onda di fuoco e in un attimo divorò qualunque cosa sul proprio percorso.

Fu il caos. E con il caos trovò la sua strada la furia distruttrice.

I bagliori delle lingue di fuoco alimentate dalle capanne di paglia e legno trasformarono le ombre in immagini demoniache, dando un volto a spiriti inquieti che fino ad allora avevano vagato nelle tenebre e che si materializzavano per portare l’orrore in una notte di festa. L’inferno sembrava essersi risvegliato ed esplodeva in terra tra gli echi della paura, dello sconcerto e dal fuggi fuggi disordinato di uomini e donne. Per molti l’unica salvezza fu di nascondersi tra la vegetazione lungo le sponde del fiume Vjatka. Basse nuvole nere rendevano l’aria densa, vischiosa e irrespirabile, mentre gli assalitori non trovavano alcuna resistenza alla loro aggressione.   SCARICA IL PDF DEL RACCONTO (216 download)



guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Michele
5 mesi fa

Racconto scritto molto bene! Un perfetto incipit per un Fantasy horror.
Nel contesto del concorso, però, non c’era paura né zombie… un revenant piuttosto. Quindi un testo sui vampiri sarebbe stato ugualmente in tema?

Michele
Reply to  Redazione
5 mesi fa

Ho capito. Avevo frainteso il tema “zombie” in modo più classico e restrittivo. Interessante anche una visione più larga, come quella abbracciata in questo testo.