Prossima Uscita – “Torture Garden” di Barbara Baraldi




“Torture Garden” di Barbara Baraldi è la nuova serie a fumetti horror edita da Edizioni Inkiostro.
Continua la discesa negli inferi di Edizioni Inkiostro, casa editrice degli incubi. Dopo l’ottimo successo di pubblico e critica con la bellissima serie horror cult The Cannibal Family creata da due geni dell’orrore italiano come Stefano Fantelli e Rossano Piccioni, continua l’esplorazione dei meandri più bui dell’animo umano con Torture Garden, una nuova serie ideata e sceneggiata da Barbara Baraldi che si propone di diventare un’altra, importante, voce di editoria di fumetti di genere in Italia.
Le copertine saranno a opera di Nicola Mar, mentre i disegni sono a firma di Simone Delladio, Rossano Piccioni e Sofia Terzo.
Il numero 0 dal titolo, Il dolore è solo l’inizio, sarà distribuito gratuitamente a Cartoomics 2016 (11-12-13 marzo, Milano), in occasione della presentazione ufficiale della serie.
SINOSSI –Per seppellire il passato, devi prima riuscire a ucciderlo”. È quello che si ripete Travis, ex poliziotto allo sbando con l’ossessione di trovare un serial killer che sembra sapere tutto di lui.

È quello che non vuole sentirsi dire Annie, che si nasconde dietro lo pseudonimo di Lady Cassandra, implacabile mistress, che quel passato ha cercato inutilmente di dimenticare. Annie e Travis non avrebbero mai più voluto incontrarsi, sono nemici come solo due amici possono diventare. E non hanno niente in comune. Tranne un segreto che per tutta la vita si sono sforzati di proteggere. Un segreto così sconvolgente da aver condizionato ogni aspetto della loro esistenza. Un segreto che affonda le sue radici in un luogo chiamato Torture Garden, e che il serial killer appare determinato a scoperchiare. Per sopravvivere, Annie e Travis devono scendere a patti con la loro parte più oscura. Ma possono davvero fidarsi l’uno dell’altra?
Ispirato da una storia vera, Torture Garden è la discesa negli inferi di una mente criminale, un incubo a mente lucida. Uno scontro con se stessi e con i propri fantasmi. Perché per seppellire il passato, devi riuscire a ucciderlo. Prima che lui uccida te.



Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments