Nuove Uscite – “Necronomicon. Il libro segreto di H. P. Lovecraft”




Necronomicon. Il libro segreto di H. P. Lovecraft” è uno dei grandi classici della letteratura horror in ripubblicazione con Fanucci Editore
TRAMA – «La notte si apre sull’orlo dell’abisso. Le porte dell’inferno sono chiuse: a tuo rischio le tenti. Al tuo richiamo si desterà qualcosa per risponderti. Questo regalo lascio all’umanità: ecco le chiavi. Cerca le serrature; sii soddisfatto. Ma ascolta ciò che dice Abdul Alhazred: per primo io le ho trovate: e sono matto.»

La riscoperta di una vecchia città, Kutu, nell’Iraq meridionale e di una tomba all’interno del Tempio di Preghiera porta alla luce il Necromicon, che, grazie alla trascrizione di tanti copisti, giunge ai giorni nostri attraverso secoli di storia.
È opinione comune che il Necronomicon, il famigerato e oscuro trattato di magia evocatoria e negromanzia scritto dall’arabo Abdul Alhazred intorno all’anno 730, sia andato perduto ormai da secoli. Eppure, tra le carte impolverate conservate nelle sale del British Museum, sembra essere sopravvissuta una versione inglese redatta da John Dee, un mago vissuto nell’Inghilterra di Elisabetta I, il quale ha trascritto il testo utilizzando un codice segreto decifrato solo grazie all’aiuto di un calcolatore elettronico. In questo volume è riportato il testo del Necronomicon come è giunto sino a noi, insieme al resoconto delle travagliate vicende del ritrovamento e dei progressi nell’interpretazione del manoscritto originale. Viene inoltre approfondito il modo in cui la fama del libro occulto è filtrata nella narrativa di H.P. Lovecraft, uno dei classici della letteratura horror del XX secolo.
L’AUTORE – Howard Phillips Lovecraft, nato a Providence, Rhode Island, nell’agosto del 1890, è considerato una figura cardine della moderna letteratura fantastica, gotica e dell’orrore. Oppresso da incubi e visioni, lo scrittore condusse un’esistenza afflitta da una continua instabilità psicologica, la stessa che aveva caratterizzato la sua famiglia. La fama di Lovecraft è soprattutto postuma, e lo stesso autore si considerava un fallito. Nulla poteva suggerirgli che il suo lavoro avrebbe influenzato autori come Stephen King e Anne Rice, e che un giorno sarebbe stato considerato il fondatore dell’horror moderno, grazie a una forza visionaria e un gusto del grottesco che anticipano la sensibilità contemporanea.



guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments