La Spooky Season di Bakemono Lab: Tra Vampiri e Tim Burton

Love song for a Vampire e Moondance sono le nuove uscite autunnali per Collana di Cinema Eiga della Bakemono Lab Edizioni




LOVE SONG FOR A VAMPIRE

Love song for a Vampire e Moondance sono le nuove uscite autunnali per Collana di Cinema Eiga della Bakemono Lab Edizioni

L’autunno di Bakemono Lab si tinge di rosso sangue e brilla di macabri e onirici riflessi per la collana Cinema Eiga.
La casa editrice romana festeggia la stagione più horror dell’anno con due titoli ricchi di storie e personaggi spaventosi e grotteschi. Due personaggi che sapranno arrivare dritti al cuore degli appassionati di cinema e di cultura horror e del fantastico. Entrambi i libri sono in pre-ordine sul sito della casa editrice dal mese di ottobre e disponibili in tutte le librerie e sugli store online da novembre.

LOVE SONG FOR A VAMPIRE

Il primo è un titolo davvero imperdibile per gli storici dell’horror e per chi ama i vampire movie. Si tratta di Love Song for a Vampire – Etologia del vampiro da F. W. Murnau a Taika Waititi di Gabriella Giliberti.
Un saggio pop sull’evoluzione del vampiro al cinema e in tv. Un viaggio lungo i decenni. Dal mito all’icona cinematografica passando per il folklore, alla scoperta del cambiamento del vampiro, attraverso i film che hanno fatto la storia. Come metafora perfetta per tracciare un percorso evolutivo [ed involutivo] dell’essere umano, dove non sempre i mostri hanno zanne ed odorano di morte.

I mostri sono porte verso un mondo che sfugge alla dittatura del normale. Sono un altrove affascinante, un richiamo lontano, una mano che agguanta la nostra gola, e se in un primo momento pensiamo che ci stiano strangolando in realtà ci impongono di respirare in un altro modo, semplicemente nostro.
E tra tutti i mostri, il Vampiro è quello che eternamente si rinnova con maggior furore nell’immaginario collettivo, che di epoca in epoca mantiene viva la nostra capacità di meravigliarci e disturbarci attraverso il suo legame indissolubile con l’immortalità, il sangue e l’amore.
La prefazione è a cura di Giulia Paganelli.

MOONDANCE – TIM BURTON UN ALIENO A HOLLYWOOD

Il secondo volume, il saggio Moondance – Tim Burton un alieno a Hollywood . Il saggio è stato firmato da ben dieci autori appartenenti al collettivo Eiga. Federica Aliano, Gianmaria Cataldo, Valentina Cestra, Gabriella Giliberti, Matteo Maino, Lorenzo Marletti, Fabio Pezzetti Tonion, Emanuele Rauco, Luca Ruocco e Elisa Torsiello.
Ci troviamo di fronte a è un omaggio alla poetica dei film di Tim Burton ed è stato realizzato in occasione della mostra Il mondo di Tim Burton, in programma al Museo del Cinema di Torino a partire dal 10 di ottobre.
Gli autori del collettivo Eiga si immergono nelle profondità dell’immaginario di Burton, esplorandone gli aspetti più iconici e riconoscibili. Tracciano una mappa ideale della sua filmografia: dalla sua visionaria opera prima Pee-wee’s Big Adventure fino ai capolavori più celebri e alle creazioni più recenti.
Esaminano gli spazi filmici e i suoi protagonisti, gli antieroi, le luci e le ombre che hanno contraddistinto da sempre la sua visione macabra e fantastica, offrendo una prospettiva critica e appassionata che permette ai lettori di conoscere o approfondire la visione di questo straordinario regista.

Tutti conoscono Tim Burton, anche chi non si è mai seduto in un cinema. Chiamare a raccolta un manipolo di autori per raccontare la sua opera e il suo mondo potrebbe sembrare un esercizio di stile degno di Queneau, dove ognuno racconta la stessa storia in modo diverso. Ma è proprio da questo virtuosismo, che nascono idee e sorprese inaspettate. Ecco allora una mappa dell’aldilà, una toponomastica tra nomi, tombe e città, un bestiario con particolare riguardo ai cani, un’indagine su corpo e mostruosità, una scorribanda nell’animazione a passo uno, una divagazione su luce e oscurità, una riflessione sull’amore romantico e tanto, tanto altro. Per scoprire o ritrovare un universo poetico e macabro, innocente e sovversivo, che ha sconvolto l’immaginario collettivo contemporaneo.
La prefazione è a cura di Stefano Bessoni.

Le illustrazioni di copertina di entrambi i volumi sono firmate da Livio Squeo.



Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments