Bad Moon Rising di Federico Tadolini – La Domenica Horror

Nuovo racconto horror per la nostra rubrica settimanale. Scarica e leggi il racconto gratuito e inviaci il tuo




bad moon rising - un racconto horror di federico tadolini

“Bad Moon Rising” di Federico Tadolini è il nuovo racconto breve dell’orrore per la rubrica La Domenica Horror. Sarà possibile leggerne un estratto qui sotto e, poi, scaricarlo gratuitamente in formato pdf.

Se vuoi pubblicare anche tu un racconto nella nostra speciale rubrica La Domenica Horror scrivici alla mail redazione@letteraturahorror.it proponendoci il tuo elaborato corredato da un’immagine. Oggetto della mail dovrà essere “La Domenica Horror”. Ogni domenica verrà pubblicata storia diversa!

BAD MOON RISING DI FEDERICO TADOLINI

“Dove mi stai portando Mike?”
“devi stare tranquilla fidati di me. Guarda che serata”
“questi campi di granoturco di notte mi hanno sempre spaventata, mio padre diceva che si popolano di strani esseri”
“ma guarda cosa ti hanno messo in testa. E’ da quando sono piccolo che giro per questi luoghi e non mi è mai capitato niente”
“cosa vorresti dire? Hai portato altre ragazze qua?”
“no ci mancherebbe altro. Lo sai che sei l’unica. Vieni sediamoci sotto l’albero”.
I due ragazzi iniziarono a baciarsi appassionatamente.

Era un bellissimo quadretto: la luna che risplendeva in alto, la tipica serata estiva con gli insetti che emettevano il proprio suono, il caldo che quest’estate stava mettendo in ginocchio il tranquillo paese di Bornek ai confini col Texas.
All’improvviso due occhi di fuoco sembravano osservare la coppia intenta ad amoreggiare.
“Scusami un secondo torno subito”.
Mascherando la sua apparente spavalderia Mike era convinto che quella sera avrebbe potuto finalmente deflorare Pamela ma qualcosa lo tratteneva.

Non era sicuro di quello che provava per lei e non voleva ferirla, con la scusa di fare pipì stava guadagnando tempo per decidere se dare sfogo ai suoi bassi istinti, oppure per la prima volta nella vita, comportarsi da bravo e rispettoso figlio di Sam.
Intanto con una mano appoggiata all’albero osservava quel piccolo rigagnolo d’acqua che costeggiava la palude.
Un immagine molto suggestiva, quella nebbiolina che usciva dalle acque, quei rumori caratteristici della notte. SCARICA IL PDF DEL RACCONTO



guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments