Anna Monelli




Sono nata a Mantova il 9/12/1990 dove vivo da sempre. Scrivo storie fin da quando ero ragazzina partendo dal genere della commedia nera e passando poi a quello drammatico sperimentato in parallelo a quello dell’orrore. In particolare ho la predilezione per l’horror simbolista e il thriller psicologico, che ho sviluppato nel tempo anche visionando film dei due rispettivi campi.
Le tematiche che affronto da sempre sono il confine labile tra lucidità e follia, la memoria, l’Ombra, l’inconscio, l’attrazione – repulsione nei confronti della sessualità e il sadomasochismo insito nelle relazioni interpersonali.
Ho partecipato alle maratone di poesie della scuola superiore Bonomi – Mazzolari rispettivamente nel 2007, nel 2009 e nel 2010. Nella prima ho ottenuto una menzione speciale e nel terzo sono arrivata al secondo posto. Successivamente ho partecipato ai concorsi tra cui uno di poesia, della Tela Nera “NeroPremio” nel 2011 con il racconto breve “La Storia del Bambino, della Madre e della Coperta – Coccodrillo” che è stato selezionato inizialmente tra i trentacinque racconti; infine quello de “Premio HC Andersen – Baia delle favole” del 2012 con “La principessa e l’unicorno” .



guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments