Supersconto del 50%  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Rubriche

Letteratura Horror propone la sezione "Rubriche" dove i protagonisti della letteratura e dell'horror potranno scrivere le loro idee, i loro pensieri curando una rubrica personale.
Ecco le nostre rubriche e le firme eccellenti:

Rubrica - "Libreria d'Annata" - “Un secolo di fantasmi” a cura di Lucio D'Arcangelo

Dettagli

“Un secolo di fantasmi” a cura di Lucio D'Arcangelo (Mondadori 1994) è l'antologia horror analizzata dallo scrittore Nicola Lombardi per la rubrica “Libreria d'annata
Fantasmi, fantasmi, e ancora fantasmi: un intero secolo letterario (107 anni, per la precisione) ripercorso attraverso 26 titoli tassativamente ghost, raccolti da Lucio D’Arcangelo - docente di Letteratura Iberoamericana presso l’Università di Chieti-Pescara - per un’antologia targata Mondadori comparsa nelle librerie italiane nel 1994.
Si parte dal 1795 con una firma d’eccezione, Wolfgang Goethe, che ci racconta di uno ‘stalker’ d’oltretomba ante-litteram: Storia della cantante Antonelli. Si varca poi la soglia del Diciannovesimo Secolo con Heinrich von Kleist (La mendicante di Locarno), seguito da Wilhelm Wackenroder (Il meraviglioso resoconto orientale del santo ignudo).

Rubrica - “Letters from Miskatonic University” - “H.P. Lovecraft: contro il mondo, contro la vita” di Michel Houellebecq

Dettagli
H.P. Lovecraft: contro il mondo, contro la vita” di Michel Houellebecq (Bompiani 2016) è il saggio sul maestro dell'horror analizzato nella quinta puntata di “Letters from Miskatonic University”.
Se si ama la vita, non si legge. Né, d’altronde, si va al cinema. Checché se ne dica, l’accesso all’universo artistico è riservato quasi esclusivamente a chi ne abbia un po’ le palle piene. Lovecraft, dal canto suo, ne aveva parecchio le palle piene.
Inizia così, subito col botto, questo interessantissimo saggio del trasgressivo autore francese Michel Houellebecq (recentemente risalito sulla ribalta, suo malgrado, a causa dei tragici fatti di Parigi del 7 gennaio 2015) su uno dei personaggi più influenti, enigmatici, controversi e - senza dubbio - più adorati della letteratura fantastica di tutti i tempi.

Rubrica - "To splat. Pellicole imbrattate di sangue": "Non nuotate in quel fiume" di Roberto Albanesi

Dettagli
“Non nuotate in quel fiume” di Roberto Albanesi è il film trattato oggi per la rubrica “To Splat – Pellicole imbrattate di sangue” da Ivo Gazzarrini.
TRAMA - Bruce, Stefano e Luigi sono tre piccoli delinquenti che hanno le ore contate per aver fregato una partita di droga al loro capo. Avranno salva la vita solo se consegneranno una misteriosa valigetta al boss Basile. Ma il luogo della consegna è un fiume maledetto, dove sono sparite numerose persone e vi si aggira uno spietato serial killer mascherato.
IL REGISTA - Roberto Albanesi, classe 1986, nasce vive e cresce a Casalpusterlengo (fra Lodi e Piacenza) dove, sin dagli 11 anni d’età, scrive e dirige opere proprie, prima con l’aiuto di amici non attori e poi con veri e propri professionisti del settore (da citare i suoi attori feticcio William Angiuli, Ivan Brusa, Stefano Galli, Paolo Riva, Jack Gallo e Roberta Nicosia) affiancati sempre da amici. Fonda varie case di produzione, prima la MaGestic Film, poi la Viserba Film ed infine la New Old Story Film di Casalpusterlengo.
I suoi film più noti sono The Pyramid (distribuito in Giappone, Canada e Stati Uniti) e Catacomba (a breve distribuito in direct to video su tutto il suolo italiano).

Rubrica - “Letters from Miskatonic University” - “La ragazza di Greenville” di Pietro Gandolfi

Dettagli

“La ragazza di Greenville” di Pietro Gandolfi (Vincent Books 2016) è il romanzo horror analizzato nella quinta puntata di “Letters from Miskatonic University”. Leggi trama e note sull'autore
Ritorna Pietro Gandolfi, e lo fa alla grandissima con il suo romanzo di debutto - opportunamente rivisto e contenente in più anche il racconto Angie - uscito ormai tre anni fa. Lo fa per merito della Vincent Books, giovane e dinamica casa editrice emiliana che deve la sua popolarità principalmente ai gamebook in versione “deluxe” di Lupo Solitario e Freeway Warrior, ma che si sta imponendo sempre più anche in ambito prettamente horror con la collana New Breed. Solo poco tempo fa aveva infatti dato alle stampe l’ottimo “Clayton Creed, un’altra chicca - questa volta inedita - dell’autore piacentino.
Tornando al libro in questione, La ragazza di Greenville è la storia di un giovane reporter che collabora ad un sito internet che si occupa di casi “ai confini della realtà”, il quale viene contattato dall’enigmatico Kevin DeCrosta che lo invita in una amena e spettrale località - Greenville per l’appunto - con la promessa di raccontargli qualcosa di davvero sconvolgente e pazzesco.

Rubrica - "Libreria d'Annata" - “La voce del vento” a cura di Mike Ashley

Dettagli

“La voce del vento” a cura di Mike Ashley (Armenia 1988) è l'antologia horror analizzata dallo scrittore Nicola Lombardi per la rubrica “Libreria d'annata
Secondo (e anche ultimo) volume appartenente alla brevissima collana Le grandi antologie dell’horror, La voce del vento è un vero gioiello curato dal veterano Mike Ashley, pubblicato in Italia da Armenia nel 1988. Il sottotitolo ne chiarisce immediatamente il contenuto: “8 romanzi brevi dei maestri dell’horror”. Come spiega il curatore nella sua introduzione, il romanzo breve - conosciuto anche come novelette - è una forma d’arte letteraria a sé stante, che però può creare problemi dal punto di vista editoriale: in linea di massima, risulta infatti troppo lungo per essere inserito all’interno di un’antologia, ma è troppo breve per guadagnarsi una pubblicazione autonoma. Una soluzione è quella di accorparne alcuni e creare un’edizione ad hoc, come in questo caso, senza cavillare sulla distinzione (che pure esiste, per quanto sottile e fluida) fra ‘romanzo breve’ e ‘racconto lungo’.

   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più