Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Recensione cortometraggio - "Salvami" di Gianluca Fedele

Dettagli
Letteratura Horror ha aperto settimana scorsa con la recensione di "E.N.D." la 'stagione' dei cortometraggi con la recensione di tutti quei lavori (ovviamente horror o thriller) che ci vengono proposti da registi e autori emergenti. Quest'oggi lo sceneggiatore e scrittore Ivo Gazzarrini ha recensito per voi il corto “Salvami” di Gianluca Fedele.
Sei un autore, un regista, uno sceneggiatore o un attore e vuoi proporci il tuo corto o lungometraggio? Scrivici a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. TRAMA - Una ragazza seduta sul letto, con i gomiti contro il petto. Dall’aria si capisce che è tormentata da qualcosa. Un ragazzo entra nell’inquadratura. In mano tiene una cinepresa di quelle compatte e mentre la riprende le fa alcune domande. La ragazza è stata picchiata e stuprata e chiede vendetta al suo migliore amico. Lui le risponde che ucciderà colui che le ha fatto tanto male. Il ragazzo fa quello che aveva promesso alla sua migliore amica. Ma prima di uccidere lo stupratore il giovane parla con l’uomo e si dicono delle cose…
RECENSIONE - Ottimo corto di Gianluca Fedele. Il regista mostra uno stile e una tecnica efficaci alla storia e con poche e mirate sequenze riesce a dare un buon ritmo e a non farci mai annoiare. Il fulcro della storia è la vendetta ed è il mezzo per dirci che l’uomo, in fondo, è cattivo.
Già l’inizio è molto ambiguo con il protagonista che riprende la ragazza e lei che lo supplica affinché uccida il suo carnefice.
Dopo la prima scena Fedele ci porta nell’appartamento dello stupratore dove lo troviamo legato a una sedia. Il ragazzo sembra indeciso a trovare il coraggio di farlo fuori. Il colloquio che c’è fra di loro è rivelatore e ci fa conoscere, attraverso anche efficaci flashback, alcuni particolari comportamenti del ragazzo. Il giovane è in realtà una persona sola, insicura, che ha attraversato tanti momenti di delusione ma anche molto ambiguo.
“Tu sei come me!” dice lo stupratore al ragazzo ma quando scopre che l’uomo ha moglie e figlia il giovane perde la testa e non si capacità del fatto che uno come lui possa avere una famiglia, mentre invece lui è solo come un cane.
La sequenza che segue, altamente drammatica e suggestiva, vede il ragazzo uccidere l’uomo mentre alla segreteria sentiamo le voci, felici, della moglie e della figlia.
Ultima scena: il ragazzo è al volante dell’auto. Stacco sull’immagine della ragazza. Stacco ancora sul giovane che sorride, anzi che sghignazza. Fine. Finale spettacolare.
Musiche adeguate. Montaggio veloce. Ottima fotografia. Buona prova degli attori che di solito sono il punto debole di corti indipendenti, coadiuvati da brevi e efficaci dialoghi. In definitiva Salvami è un ottimo corto che merita sicuramente la visione.

SCHEDA DEL FILM

Titolo: Salvami
Regista: Gianluca Fedele
Sceneggiatura e soggetto: Gianluca Fedele
Fotografia: Alessio Occhiodoro
Montaggio: Gianluca Fedele
Musiche: Alessio Occhiodoro
Attori: Davide Rustioni, Andrea Gaetani e Linda Calugi


Sei un autore, un regista, uno sceneggiatore o un attore e vuoi proporci il tuo corto o lungometraggio? Scrivici a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più