Supersconto del 50%  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Recensioni - "Flesh Crossed" di Antonio Costantini e Riccardo Rullo

Dettagli
Oggi abbiamo recensito per voi “Flesh Crossed” (E.F. Edizioni), lo ‘zombie graphic novl’ tutto made in Italy del duo Antonio Costantini (scrittore) e Riccardo Rullo (disegnatore). Leggi qui la trama di “Flesh Crossed”
Torna Giovedì Graphic Novel, lo spazio di Letteratura Horror dedicato a una recensione o un approfondimento dell’immenso mondo graphic novel, a tinte horror ovviamente.
Quest’oggi vi proponiamo, quindi, la recensione di Flesh Crossed, un graphic novel tutto italiano e tanto giovane edito da E.F. Edizioni, scritto dal fantasioso Antonio Costantini e disegnato dal bravo Riccardo Rullo che, per questo ‘inaspettato’ fumetto ha deciso di utilizzare una tecnica simil carboncino in un bianco e nero a tratti luminoso, a tratti tetro, che ben rappresenta lo stato di sviluppo e lo “stato d’animo” della storia.
Flesh Crossed è un “zombie graphic novel” molto ben fatto e interessante sia come ambientazione, che come abbiamo appena detto è ben rappresentata dagli ottimi disegni di Riccardo Rullo, sia come sviluppo della storia, dove Antonio Costantini riesce in poche pagine e vignette a uscire fuori dagli schemi comuni del mondo zombie proponendoci un qualcosa di nuovo e intrigante.
In questa graphic novel, ciò ci ha colpito maggiormente (e quì i meriti sono da dividersi in parti uguali per entrambi i creatori) è l’abilità con la quale gli autori sono stati capaci di presentarci, in appena 80 pagine (spesso la cosa non riesce neanche in romanzi con centinaia di pagine…), tutti i personaggi con una loro psicologia e un loro vissuto, anche i personaggi non protagonisti che, con i loro comportamenti e la loro rappresentazione grafica, raccontano molto più di mille spiegazioni o flesh back.
La vicenda, inoltre, è ben articolata e il trasporre il mondo e la storia zombie all’epoca del Medio Evo in un’abazia del nord Italia intrisa di superstizioni e malvagità perpetrata dall’inquisizione è, secondo noi, un vero colpo di genio che rende questo graphic novel entusiasmante e può aprire, di sicuro, un interessante filone tutto made in Italy.
Se gli zombie sono, nella letteratura e nel cinema, la rappresentazione dello sfacello della società moderna, nel Medio Evo, addirittura, lil contrasto sempre ancora più vivido e completo.
Insomma Flesh Crossed è, di sicuro, ‘un’esperienza’ da fare, soprattutto se siete zombie dipendenti.
LEGGI LA TRAMA E LA PRESENTAZIONE DI “FLESH CROSSED”

Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più