LetteraturaHorror.it consiglia:  

   

L'Horror ai tempi dei Lockdown  

   

Un Natale Horror 2019  

   

Quasi tenebra di Daniele Trevisan  

   

Una Zombie Novel  

   

No EAP  

   

Nuove Uscite - Un nobile orrore di Rosita Mazzei

Dettagli
Un nobile orrore di Rosita Mazzei

"Un nobile orrore" di Rosita Mazzei è il nuovo horror edito da PubMe per la collana Belle Époque
SINOSSI - Un nobile orrore è collocato temporalmente tra il 1870 e il 1871 ed è liberamente ispirato alla storia vera di tre serial killers: l’inglese Jack lo squartatore e gli italiani Antonio Boggia e Vincenzo Verzeni, tutti operativi alla fine dell’Ottocento. Una giovane donna, Beatrice Ruffolo, tramite missive, racconta la propria vita in un mondo che va avanti sia culturalmente che tecnologicamente, mentre i suoi genitori cercano di convincerla a sposarsi per puro interesse economico. Attraverso le lettere dei vari personaggi veniamo a sapere dei folli delitti commessi in una piccola cittadina italiana, mentre la storia della protagonista si intreccia a fatti agghiaccianti e molto più grandi di lei


L'AUTRICE - Rosita Mazzei, laureata in Scienze Filosofiche col massimo dei voti, è una scrittrice di poesie, racconti e romanzi a carattere gothic-horror, oltre che di articoli presso il blog di arte e cultura Etere. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo romanzo, Lady Selene, mentre nel 2019 e nel 2020, è vincitrice di vari contest letterari e i suoi racconti e le sue poesie vengono pubblicati in alcune antologie con altri autori. Dopo uno stage presso un’Agenzia letteraria come editor, pubblica articoli per due riviste di cultura e scrittura online e, occasionalmente, per una testata giornalistica cartacea.


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2021
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più