Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Recensioni - "Otto miunuti a mezzanotte" di Fabio Monteduro

Dettagli
La recensione di oggi di Letteratura Horror è dedicata a “Otto minuti a mezzanotte” di Fabio Monteduro edito da Edizioni A. Car.
Otto storie separano e insieme accompagnano il lettore alla “mezzanotte”, la quale potrebbe essere assunta come simbolico filo conduttore, metaforica chiave di lettura di ogni singolo racconto.
Soglia oltre la quale ci si inoltra irreversibilmente nelle ore notturne, la mezzanotte è il punto di non ritorno oltre il quale Monteduro lascia scivolare la rassicurante e consueta luce della diurna quotidianità tra le ombre ignote e terrorizzanti della tenebra. Percorrendo la linea sottile che separa la ragione dalla pazzia, il comprensibile dall’irrazionale, ogni episodio mostra i retroscena inquietanti dell’essere umano: così la cronaca nera si tinge di orrore, mentre il soprannaturale ammanta di mistero la crudele e inintelligibile follia omicida, vero e proprio leit motiv dei racconti di Monteduro.
Queste, in breve, le fondamenta di Otto minuti a mezzanotte in cui, pur sforando nel fantastico e servendosi di elementi classici della letteratura horror (case abbandonate e infestate, streghe, maledizioni… ), lo scrittore sembra volerci suggerire non tanto che “i mostri siamo noi”, ma che la realtà ha le sue zone d’ombra, la sua “mezzanotte” appunto, i suoi luoghi oscuri, sia fisici che mentali, dove la luce filtra unicamente per rendere gli angoli bui ancora più spaventosi.
Su tutti La sesta vittima, il più riuscito e in qualche modo geniale dei racconti, esemplifica molto bene tutto ciò.
Sempre efficace ma forse mai del tutto suggestivo e coinvolgente, probabilmente anche a causa di una scrittura asciutta e squadrata che, pur avendo il pregio di restituire gli avvenimenti in una luce fredda e distaccata, poco si confà alle atmosfere cupe e aberranti che fanno da sfondo ai diversi racconti, “Otto minuti a mezzanotte” rimane comunque un buon breviario da tenere vicino al letto per addormentarsi (o forse no… ) prima che sopraggiunga la mezzanotte…   

Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più