Halloween all'Italiana 2017 - Cartaceo  

   

Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Laboratorio Lovecraft - H.P. Lovecraft: un genio

Breve presentazione di Howard Phillips Lovecraft, biografia, opere e influenze.
Iniziamo questa avventura di Laboratorio Lovecraft, il primo laboratorio italiano dedicato al Maestro dell'horror, con il più semplice e scontato degli articoli, ovvero la presentazione di Howard Phillips Lovecraft, ovvero un breve riassunto della figura dello scrittore statunitense che non vuole avere la pretesa di essere un saggio descrittivo ed esplicativo, ma solo di mera presentazione. Ti ricordiamo, inoltre, che se vuoi contribuire anche tu a Laboratorio Lovecraft puoi scriverci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
BUONA LETTURA
CHI ERA LOVECRAFT? - Cosa ha scritto? Perché è così importante nel mondo della letteratura e dell'horror?
Tutte queste domande sono sicuramente di difficile risposta e non basterebbe questo solo articolo per poterne approfondire la figura, lavoro che vorremmo fosse il fine ultimo, conclusivo del Laboratorio Lovecraft e fosse comprensivo di tutto ciò che è sarà scritto e postato in questi due mesi.
BIOGRAFIA – Howard Phillips Lovecraft nasce a Providence (Rhode Island – USA) in un caldo 20 agosto del 1890 ed è ancora oggi considerato il maggior personaggio di spicco che abbia avuto i natali di questa città di 170 mila abitanti. Nella sua (breve, morì a soli 47 anni) vita è stato uno scrittore, poeta, critico letterario e saggista, sebbene sia diventato famoso come padre del genere letterario horror, genere nel quale si specializzò grandemente scrivendo racconti e romanzi di memorabile bellezza (e terrore).
Quella di Lovecraft è stata sempre una figura controversa. Sofferente di frequenti attacchi di depressione, tacciato spesso di razzismo o delirio e odio nei confronti delle donne ha saputo, comunque, mettere al servizio della letteratura horror (e non solo) il suo genio visionario.
Morì per un tumore maligno nella propria casa di Providence.
LE OPERE - Solo per citarne alcune possiamo parlare di racconti ancora oggi presi a esempio da tanti scrittori contemporanei come Dagon, Il colore venuto dallo spazio, Il richiamo di Cthulhu e L'orrore di Dunwich, e di romanzi, tra cui Il caso di Charles Dexter Ward, Le montagne della follia e La maschera di Innsmouth. Come capitato a tanti geni e artisti geniali, però, in vita i critici del tempo non guardavano di buon occhio la sua produzione e il suo lavoro, probabilmente Lovecraft era troppo avanti nel tempo, era un visionario, un'artista scomodo che non faceva certo bene a una società come quella statunitense (soprattutto del nord est) ancora molto puritana e benpensante.
LE INFLUENZE – Per sua stessa ammissione si ispirò ad autori come Edgar Allan Poe ed Edward Plunkett barone Dunsany, oltre a inaugurare il così detto Ciclo di Cthulhu a cui i critici assegnano una caratteristica tutta propria che, a sua volta, ha ispirato i maggiori scrittori di horror come Stephe King.
PER SAPERNE DI PIÙ - Per approfondire la conoscenza di Lovecraft vi consigliamo la voce Wikipedia davvero potrete trovare una bibliografia ben strutturata, oltre a interessanti temi ben sviluppati. Inoltre da non perdere anche la pagina in inglese H.P. Lovecraft Archive. Simpatica anche la voce su Nonciclopedia

Prendi parte al concorso dedicato a H.P. Lovecraft Ritorno a Dunwich creato in collaborazione con la casa editrice digitale Dunwich Edizioni


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più